Acqua

Acqua

L’acqua è la base della vita anche per i gatti.

Incoraggiate il vostro gatto a bere acqua spesso e di qualità, magari cambiandola spesso attirandoli a bere. Infatti gli animali ammalati e gli animali da lavoro rispondono molto meglio se idratati correttamente. Quindi, ogni volta che bevete l’acqua non dimenticate di dare anche al vostro animale domestico da bere, anche loro hanno sete.

L’acqua è la più importante di tutte le sostanze nutrienti. Perchè un animale può perdere tutto il suo grasso e metà della sue proteine e sopravvivere, ma unasola perdita del 10% dell’acqua del corpo (sangue,cellule,etc..) causa malattie serie.

Tuttavia in un giorno caldo, un gatto o un cane possono entrare in disidratazione in sole poche ore se non hanno a disposizione dell’acqua fresca. L’acqua è così essenziale che deve essere consumata davvero spesso. Tenendo conto della quantità e l’importanza enormi dell’acqua che viene consumata nel corso di una vita, è importante che la qualità dell’acqua sia tra le migliori.

La qiantità di acqua

Ci sono molti fattori diversi che interagiscono nella quantità di acqua necessaria per un gatto, un cane,o un cucciolo – così tanti fattori che è sempre meglio fornire la disponibilità di acqua in modo tale che sia l’animale a regolare il suo consumo che diviene una necessità. Una regola pratica generale è che un animale deve consumare 2,5 volte la quantità di acqua, come la sua quantità quotidiana di cibo. Se un animale mangia 1Kg.  di alimenti secchi dovrebbe consumare 2,5Kg.  di acqua. Se mangia 40g. di cibo secco, dovrebbe bere 100g di acqua.

I fattori quali le alte temperature ed esercitazioni o lattazione possono aumentare gli apporti necessari di due o tre volte sopra la norma. Un piccolo consumo extra di acqua non danneggia mai, ma troppo poca può avere effetti molto dannosi. Gli animali che mangiano i cibi in scatola infatti prendono la maggior parte dell’acqua dal cibo (di solito i cibi in scatola ha circa 75 – 82% di umidità) e possono bere molto di meno di un animale che mangia cibo secco.

 

L’acqua e gli animali ammalati

Quando un animale non sta bene smette di bere. Allo stesso tempo, la febbre o altri processi di malattie possono aumentare notevolmente il fabbisogno di acqua. Quando questi due eventi accadono contemporaneamente, un animale entra velocemente in disidratazione. La sostituzione dei liquidi persi per impedire la disidratazione è una delle funzioni più importanti nel trattamento di tutti gli animali ammalati. Provate ad incoraggiare il vostro gatto a bere. Se il gatto non berrà più, allora si dovranno sostituire i liquidi tramite endovena o in via sottocutanea. Alcune malattie come il malfunzionamento dei reni o il diabete mellito portano l’animale a bere più acqua ed urinare più frequentemente.

L’unica volta in cui non dobbiamo offrire l’acqua, è quando l’animale malato sta vomitando. Molte volte è necessario non dare cibo ed acqua per 24 ore per far riposare lo stomaco dell’animale. Ma mai prolungare l’astinenza di acqua per più di 24 ore. Un animale che continua a vomitare avrà bisogno dell’attenzione veterinaria immediata e dei liquidi endovenosi supplementari.  Se ritenete che il vostro animale è disidratato fatelo vedere subito da un veterinario.