Grassi

Grassi

Il Grasso

viene considerato negativamente in molte cerchie di esperti di salute, ma è realmente una necessità nutrizionale importante nella dieta degli animali. Da sempre la maggior parte di noi combatte per ridurre l’assunzione di grasso, ma non capiamo aule importante ruolo gioca il grasso nella alimentazione.

Funzione

I grassi sono forme concentrate di energia. Per unità di peso, essi contengono approssimativamente due volte e un quarto di energia rispetto ad un equivalente peso di proteine o carboidrati. Dato che i grassi sono disponibili abbondatemente sia nelle piante che negli animali, sono una fonte economica di produzione di energia ed acidi grassi. I grassi possono inoltre essere sintetizzati nel corpo dagli acidi grassi nell’alimentazione, dai carboidrati, e da metaboliti di proteine. I grassi servono a molte funzioni. Portano energia, portano le vitamine di grasso solubile, contribuiscono a creare il gusto e influenzano l’aspetto dei cibi. Il tipo e la quantità di grasso nell’alimentazione sono aspetti molto importanti dato che possono influenzare l’appetito e l’assunzione di cibo, la capacità di effettuare attività muscolare. la condizione del pelo, ed il tipo di grasso depositato nel corpo.

Per molti anni, i proprietari di animali domestici hanno dato ai loro cani e gatti acidi grassi per cambiare l’opacità e la secchezza del manto in uno più lucido. Recentemente, i veterinari hanno riscontrato che gli acidi grassi giocano un ruolo importante in altre aree del pelo e del manto come rispetto alle allergie, il controllo delle infiammazioni, e la funzione di altri organi del corpo nei cani e nei gatti.

Che cosa sono gli acidi grassi?

Gli acidi grassi sono specifici tipi di grassi polinsaturi. Le due classi principali di acidi grassi di cui discuteremo sono gli omega-3 e gli omega-6. Queste classificazioni sono basate sulle caratteristiche molecolari. E’ anche possibile che abbiate sentito parlare di acidi grassi omega-9. Omega-9 in realtà diminuisce le concentrazioni degli acidi grassi di omega-3 e omega-6 nel sangue e nella pelle.

Di quali acidi grassi gli animali domestici hanno bisogno?

Gli animali possono produrre alcuni degli acidi grassi di cui hanno bisogno, ma non tutti. Quegli acidi grassi di cui hanno bisogno e che non possono produrre da soli, devono essere integrati nella loro alimentazione, e sono chiamati acidi grassi ‘essenziali’. E’ interessante notare il fatto che ciò che risulta essenziale per alcune specie di animali non deve esserlo necessariamente anche per un altra. Per esempio, l’acido grasso, acido arachiondico è essenziale per i gatti, ma non per i cani.
In alcune condizioni di malattia, vengono a mancare alcuni enzimi che convertono un acido grasso in un altro, o l’animale non è in grado di assorbire gli acidi grassi in modo adeguato dall’intestino. In queste condizioni, alcuni acidi grassi tra i ‘non essenziali’  effettivamente diventano  ‘essenziali’,  il che è quindi necessario nell’alimentazione, e in quantità maggiori. Carenze di acidi grassi possono anche verificarsi in alimentazioni limitate nell’uso di grassi,o in alcuni animali in sovrappeso.
Gli acidi grassi negli alimenti sono soggetti a degrado. Cuocere troppo può distruggere gli acidi grassi. Un mantenimento improprio o una quantità inferiore di antiossidanti nel cibo secco possono portare al rancido e di un successivo deficit di acidi grassi.

 

Acidi grassi omega-3

Acidi grassi omega-3 includono:
• acido alfa-linoleico (ALA)
• acido Eicosapentaenoic (EPA)
• Docosahexaenoic acid (DHA)

Acidi grassi omega-6

Omega-6 acidi grassi includono:
• Acido Linoleico (LA)
• Acido Gamma linolenico (GLA)
• Dihomo-gamma-acido linolenico (DGLA)
• l’acido arachidonico (AA)

Quantità di acidi grassi

La ricerca ha cercato di determinare la quantità che dovrebbe essere consumata degli acidi grassi omega-6 e omega-3. Precedentemente, si pensava che il rapporto dovrebbe essere di circa 15:1. Le raccomandazioni attuali sono per rapporti di 10:1 a 5:1.
La maggior parte del cibo per animali contiene molti più acidi grassi omega-6 rispetto a quelli di omega-3. Alcune aziende di alimenti per animali hanno aggiunto acidi grassi omega-3 ai loro cibi per abbassare il rapporto di acidi grassi omega-6 rispetto a quelli di omega-3. È importante rendersi conto che, anche se i rapporti possono essere una linea guida, l’attuale concentrazione di EPA negli omega-3  è la cosa più importante.

Le fonti di acidi grassi

Il grasso può contenere  gli acidi grassi, ma in quantità estremamente variabile. Per esempio, la carne bovina avrà una bassissima percentuale di acidi grassi, mentre, olio di girasole, l’olio di pesce avranno percentuali molto più grandi.
Gli acidi grassi essenziali sono presenti in quantità diverse in molte piante e pesci di acqua fredda. Olio di pesce è una buona fonte di EPA e DPA. Gli altri acidi grassi sono presenti in quantità maggiori in alcune piante e cereali. L’olio di girasole e l’olio di zafferano ne sono particolarmente elevati a LA.
Per gli animali allergici al pesce, i semi della pianta ‘Salvia hispanica’ fornisce una ricca fonte di acidi grassi omega-3. I semi della pianta contengono i propri antiossidanti.